Miniera d’oro della Guia – Macugnaga

In Valle Anzasca, nella località Fornarelli di Macugnaga, è visitabile la prima miniera d’oro museo delle Alpi, riaperta come attrattore turistico-culturale, al termine del suo sfruttamento minerario.
La miniera di Macugnaga racconta le storie di fatica e lavoro del minatore, mestiere molto diffuso in tutta la Valle Anzasca. Grazie all’abbondanza di manodopera, la Miniera d’oro della Guia raggiunse il suo picco massimo di produzione nel periodo a cavallo tra i due conflitti mondiali.
Attiva dal 1710 al 1961, attraversò quindi un periodo di forte produzione, concentrato tra il 1937 e il 1945. Nel 1942 furono estratte 40.000 tonnellate di minerale grezzo, con un risultato finale di 408 chilogrammi di oro puro, mentre sei anni più tardi ne vennero estratti addirittura 580 chili.
Negli anni ’50 del secolo scorso l’attività estrattiva dava ancora lavoro a circa trecento operai, ma le tecnologie obsolete e la concorrenza straniera portarono alla chiusura definitiva della miniera nel 1961, per infruttuosa produttività.
La Miniera d’oro della Guia è oggi un “must” per visitatori grandi e piccini: permette di effettuare un vero salto nel passato glorioso (e tremendamente faticoso) di un mestiere difficile. Le visite, anche guidate, si snodano lungo un percorso di circa 1,5 chilometri in cui sarà facile scorgere e ammirare autentici filoni di pirite aurifera.
Info: www.minieradoro.itminieradoro@libero.it

Ideale per
Famiglie con bambini
Tutti
Scoprirai
Avventura
Bandiere Arancioni
Cultura, tradizione e folklore
Natura
Se piove
Tesori nascosti
Ideale per
Famiglie con bambini
Tutti
Scoprirai
Avventura
Bandiere Arancioni
Cultura, tradizione e folklore
Natura
Se piove
Tesori nascosti
IAT di Macugnaga
Piazza Municipio, 6
28876 Macugnaga (VB)
Vedi mappa

Potrebbe interessarti anche...