Museo Archeologico ed Ecomuseo del Granito – Mergozzo

Mergozzo è terra di pietra e di acque cristalline, dominata dall’imponente presenza del Montorfano, cui è dedicato il locale Ecomuseo del Granito, ed è terra millenaria, con le tracce archeologiche risalenti all’età della pietra e conservate nel Civico Museo Archeologico.

Visitare Mergozzo, dunque, sarà come intraprendere un viaggio attraverso i secoli.

L’Ecomuseo del Granito coinvolge diffusamente l’intero territorio di Mergozzo e dintorni, comprendendo le aree estrattive del marmo rosa di Candoglia e dei graniti bianco di Montorfano, verde di Mergozzo e rosa di Baveno. Nucleo centrale è il Montorfano, rilievo isolato che si presenta come un mastodontico blocco di granito bianco.
Lo spazio polifunzionale dell’ex Latteria di Mergozzo (inaugurazione nel 2019) ospita, oltre a una sala conferenze e spazi per laboratori didattici, un percorso espositivo dedicato alla pietra con gli strumenti e gli attrezzi da lavoro dei cavatori e degli scalpellini che coltivarono le cave di granito di Montorfano e di marmo di Candoglia.

La storia del Museo Archeologico di Mergozzo ha radici profonde: nell’estate del 1969 fu allestita una prima piccola mostra di materiale archeologico del territorio, nata per raccogliere in custodia conservativa parte del materiale archeologico reperito presso privati o emerso durante gli scavi. Da segnalare infine i nuovi reperti, mai esposti al pubblico, affidati dalla Soprintendenza al territorio d’origine dopo una precisa catalogazione e un accurato restauro.
Dal 2004 il Museo è stato riallestito presso il settecentesco Palazzo Tamini, restaurato e reso accessibile anche ai disabili.
Dopo la riorganizzazione delle collezioni, il museo si compone di tre sezioni dedicate alla preistoria, all’epoca romana e al medioevo. In ogni sezione i visitatori sono accompagnati da una rinnovata pannellistica, aggiornata nei contenuti, ampliata con inserimenti didattici e traduzioni in inglese. Le nuove vetrine permettono di apprezzare meglio i manufatti esposti, mentre le tre postazioni tattili, pensate anche in funzione della fruizione da parte dei non vedenti, offrono la possibilità di toccare con mano diverse riproduzioni di reperti archeologici.
Ciascuno può personalizzare la propria visita approfondendo gli argomenti di interesse grazie a diversi focus tematici, predisposti in formato cartaceo nelle vetrine e fruibili digitalmente grazie a codici QR, che permettono di scaricare i contenuti testuali e video.
Il Museo Archeologico di Mergozzo propone corsi, laboratori didattici e un ricco calendario di attività, in costante dialogo con in territorio dalla storia millenaria, tra acque e pietra.

Info: www.ecomuseogranitomontorfano.itmuseomergozzo@tiscali.it

Ideale per
Tutti
Scoprirai
Bandiere Arancioni
Cultura, tradizione e folklore
Gli imperdibili
Se piove
Storia e arte
Ideale per
Tutti
Scoprirai
Bandiere Arancioni
Cultura, tradizione e folklore
Gli imperdibili
Se piove
Storia e arte
IAT di Mergozzo
Corso Roma, 20
28802 Mergozzo (VB)
Vedi mappa

Potrebbe interessarti anche...